Codice di comportamento e norme disciplinari

Codice di comportamento

L'art. 54 del D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165 (Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche), prevede che il Governo definisce un codice di comportamento per i pubblici dipendenti, al fine di assicurare la qualità dei servizi, la prevenzione dei fenomeni di corruzione, il rispetto dei doveri costituzionali di diligenza, lealtà, imparzialità e servizio esclusivo alla cura dell'interesse pubblico.

Il Codice di comportamento è stato approvato con D.P.R. 16 aprile 2013, n. 62.

 

Norme disciplinari

L'articolo 55, comma 2, del D.Lgs. n. 165/2001 recita: "Ferma la disciplina in materia di responsabilità civile, amministrativa, penale e contabile, ai rapporti di lavoro di cui al comma 1 (pubblici dipendenti) si applica l'articolo 2106 del codice civile. ... la tipologia delle infrazioni e delle relative sanzioni è definita dai contratti collettivi. La pubblicazione sul sito istituzionale dell'ammini- strazione del codice disciplinare, recante l'indicazione delle predette infrazioni e relative sanzioni, equivale a tutti gli effetti alla sua affissione all'ingresso della sede di lavoro."

Codice disciplinare per il personale docente

Codice disciplinare per il personale amministrativo, tecnico ed ausiliario (A.T.A.)

Norme comuni dal D.Lgs. n. 165/2001 

Circolare MIUR n. 88/2010

 

(ultimo aggiornamento della pagina: mercoledì, 13 luglio 2016, 13:07)

PagoPA - Pago In Rete

Calendario

PON

Rientriamo a scuola

Coronavirus

QR code

La scuola adotta un monumento

generazioni connesse

Trinity